Picerno

Le origini del comune picernese risalgono a una piccola fortezza normanna, cinta da mura, che fu fondata nell’anno Mille sulle rovine di Acerrona.

Nel 1331 apparteneva alla contea di Potenza, venne ceduta a titolo di feudo alla famiglia Sanseverino di Tricarico, ai Caracciolo, ai Muscettola e ai Pignatelli di Marsico.

Assunse un importante ruolo nei moti per la Repubblica Partenopea del 1799.

Nel 1857 fu quasi del tutto distrutta da un terremoto, e, in seguito, il centro abitato si sviluppò fuori dal cinto di mura antiche. Il Novecento si è caratterizzato per un significativo sviluppo delle tradizionali attività zootecniche, rappresentate soprattutto dal settore suinicolo, che, negli ultimi decenni, ha alimentato un importante comparto agroalimentare.

Gli ultimi anni del secolo scorso hanno rappresentato per il Paese l’inizio di una promettente valorizzazione dei suoi beni culturali e naturali.

indirizzo Picerno - Italia